Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito ed aiutare a fornire i nostri servizi. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati.

Abbiamo 90 visitatori e nessun utente online

Pesca

Campionato Italiano 2014 di Pesca alla Trota in Lago delle Polizie Locali

Cambiano i campi di gara, ma la musica è sempre quella, o quasi.

Il giorno 29 Marzo 2014, organizzati dal G.S. Polizia Municipale di Riccione, si é svolto il Campionato Italiano A.S.P.M.I. di Pesca alla Trota in Lago. Teatro della manifestazione i laghetti F.I.P.S.A.S. di Poggio Berni di Rimini, cd. laghetti “Cave Marecchia” dove 60 concorrenti provenienti da varie città d’Italia si sono confrontati in 12 turni diretti da un giudice di gara, che poco aveva da invidiare agli antichi Romani che sulle Galee scandivano il tempo agli schiavi a rullo di tamburo.

Ma veniamo alla gara, le trote si sono imbrancate più su un lato del laghetto, ma la rotazione ideata dagli organizzatori, FANTINI e BUCCI, ha fatto si che tutti ruotassero nelle zone con più trote, alla fine dopo il controllo del pescato e la pesatura, veniva stilata la classifica da cui risultava essere primo assoluto, nonché Campione Italiano, GHISALBERTI Guido del G.S. Milano Fly che succede al vincitore dell’anno precedente VIOLA William sempre del G.S. Milano Fly davanti a due nuovi, si fa per dire, VICARI Giancarlo G.S. Roma Capitale secondo assoluto e terzo assoluto FERRI Leonardo G.S. di Camaiore.

Nella Classifica a squadre si riconferma il duo organizzatore BUCCI Claudio ed FANTINI Ezio davanti alla coppia, bella sorpresa, il duo del G.S. Roma Capitale composto dal succitato VICARI Giancarlo, e ANIBALLI Franco, terzi classificati i soliti MANZELLI Giancarlo e VIOLA William del G.S. Milano Fly.

La classifica per Comandi vede primeggiare il trio del G.S. Milano composto da GHISALBERTI G., MANZELLI G., e VIOLA W. (tre Campioni Italiani). Nella classifica degli Over 60, si è avuta una bella sorpresa che ha stupito tutti non per la vittoria ma per l’età, chi avrebbe mai detto che quel ragazzino chiamato FERRI Leonardo avesse già 60 anni.

Presso il ristorante “Da Gamboun”, i concorrenti avevano modo di rilassarsi con un pranzo tipico, e tra un antipasto di buoni salumi fatti in casa, un ottima tagliatella al ragù e della carne alla griglia si procedeva alla premiazione, al primo assoluto veniva consegnato lo scudetto di Campione Italiano e un trofeo, altri trofei venivano dati al secondo e terzo individuale assoluto, alla prima squadra classificata oltre al trofeo veniva consegnato dal rappresentante A.S.P.M.I., VOLPI Mario, lo scudetto di Campioni d’Italia, ed alla seconda e terza squadra classificata un trofeo, lo stesso avveniva per i primi tre della classifica degli OVER60; anche nella classifica per Comandi fatta dai migliori tre risultati di ogni G.S. venivano dati dei trofei di tutto rispetto, giova precisare che i primi di settore venivano premiati con prosciutto crudo di circa 8 Kg., peraltro molto apprezzato, ai secondi di settore veniva dato un salame ed una coppa e ai terzi di settore un salame.

In prossimità della fine del pranzo, gli organizzatori, grazie anche al contributo dei colleghi di Milano, effettuavano un sorteggio a premi tra i presenti in modo da accontentare i meno fortunati nella pesca, e prima di salutarsi tutti si davano appuntamento nel 2015 a Verona.

La location? Ottima e tutto il necessario dislocato nel giro di pochi minuti, il negozio di articoli da pesca, gli alloggi, il lago e il ristorante scelto per la premiazione dislocati lungo una sola strada e tutti nel raggio di circa un chilometro.

Tirando le somme di questo appuntamento, credo che tutti dovrebbero fare i complimenti ai colleghi di Riccione, perché in poco tempo hanno messo in piedi una manifestazione che nessuno quest’anno voleva organizzare, in quanto i costi di una gara sono sicuramente diversi da una gara di pesca al colpo, e a volte l’impegno non viene ripagato dalle presenze, e se il prossimo anno i colleghi del G.S Verona organizzeranno la Pesca alla trota in Lago, dobbiamo cercare di dare la massima adesione, capisco che qualcuno avrà dei Kilometri in più da fare, ma è anche una bella occasione per ritrovarsi con colleghi-amici di tante battaglie, che chiudono tutte le rivalità davanti a un buon pranzo. Pertanto una volta l’anno è bene rimandare qualche impegni e cercare di essere numerosi ed agguerriti; ci vediamo a Verona.

Un cenno di merito va anche alla gestione dell’impianto Federale dei laghi “Cave Marecchia” per l’ottima accoglienza e tenuta del campo di gara nonostante il nubifragio del giorno precedente, erba tipo prato inglese, ottima capienza del parcheggio auto e di tutti i servizi necessari per avere un impianto di pescasportiva al top.

Per ultimo un pensiero degli organizzatori va anche a chi, all’ultimo momento, ha dovuto disdire la sua partecipazione alla gara, in particolare a chi ha subito un grave lutto tra i suoi cari, unitamente a tutti gli amici che erano presenti alla manifestazione.

Il Responsabile della Sezione Pesca
Giancarlo Manzelli

Podio assoluto con Ghisalberti, Ferri campione over 60 e (a dx) Vicari

Podio a squadre (da sin.) GS Roma Milo (2°), GS Riccione (1°),GSMilano Fly (3°)

GS Milano Fly (Manzelli, Ghisalberti, Viola) al primo posto nella classifica per Comandi

Stampa Email

Copyright © 2019 Gruppo Sportivo e Ricreativo della Polizia Locale di Milano. Tutti i diritti riservati.